CV in inglese da compilare: modello, esempio e pdf

  • Autore: Caterina Giordo
  • Pubblicato il: 25-11-2016
  • Ultima modifica: 16-01-2021
  • Commenti: 0

 

Curriculum in inglese da compilare: come fare il cv? Ecco un modello e un esempio da cui prendere spunto per fare un buon curriculum in inglese.

Sei alla ricerca di informazioni e spunti che ti aiutino a redigere un buon curriculum in inglese?

In questo articolo ti spiegherò come poter preparare il tuo cv al meglio.

Vedremo insieme quali sono le cose da scrivere e cosa invece evitare, per fare in modo di rendere proficua la ricerca del tuo lavoro ideale.

Inoltre, con il modello che ho ideato, ti sarà semplice prendere spunto per fare un buon curriculum in inglese.

La struttura del cv che vedrai tra poco è semplice, essenziale, e ti permette di parlare di te e delle tue esperienze professionali senza inutili giri di parole.

Da anni Esperienze Viaggi Mondo si occupa delle persone che viaggiano e che decidono di andare a vivere o a trasferirsi in un altro paese.

Date le difficoltà riscontrate da alcuni lettori nel trovare lavoro oltre i confini nazionali ho deciso di mettere su bianco questa guida pratica.

Dopo essermi trasferita a Londra ho fatto una lunga esperienza di lavoro dove mi occupavo anche di selezione del personale ed ho capito come impostare al meglio un curriculum vincente.

 

CV in inglese

 

Se hai da poco lasciato l'Italia o stai semplicemente pensando di iniziare a cercare lavoro in qualche azienda estera di madrelingua inglese, ti farà comodo saperne di più in merito alla stesura di un buon curriculum vitae, anche conosciuto come résumé.

Agli italiani piace tanto il formato europeo, al resto d’Europa un po’ meno, sentiti pertanto libero di scegliere il formato che preferisci, purché sia schematico e facile da comprendere per chiunque lo legga.

Non so bene perché in Italia alcune aziende sembrano ancora chiederlo, mentre qui in UK storcono proprio il naso.

Quindi, partiamo dalle basi e riordiniamo le idee: il nostro curriculum vitae deve essere semplice, di facile lettura e comprensione, mirato al settore o al lavoro per cui ci stiamo candidando e non deve contenere errori di ortografia.

 

CV in inglese formato pdf: ho scritto diversi articoli sull'argomento (li trovi tutti su questo ViaggIn), trovi anche un modello (template) che puoi scaricare in formato pdf e che puoi compilare con i tuoi dati personali.

Si tratta di un formato semplice che attualmente funziona se decidi di candidarti nel Regno Unito.

Indipendentemente dal Paese concentrati sul mettere in risalto le informazioni principali all'inizio.

Questa è una regola che va sempre bene.

Ti spiego tutto meglio nei paragrafi che seguono.

Bandiera della Gran Bretagna
Photo by Neri Vill da Pixabay

 

CV in inglese da compilare: modello ed esempio

 

Per farti avere un’idea più precisa, ecco l’esempio di un curriculum in inglese già compilato che può essere utilizzato in una città come Londra.

Vedere un cv già compilato in questa lingua ti permetterà di capire meglio come fare un buon curriculum in inglese.

 

Maria/o Rossi
T: 0765 4567654
email@gmail.com

 

Personal Profile

Questa sezione contiene normalmente una breve presentazione che aiuta chi legge a capire grossomodo chi sei.

Da non confondere con la cover letter, questa sezione serve solo ad evidenziare quelli che sono i tuoi punti di forza, il tuo titolo professionale (insegnante, chimico, commesso, macellaio e via discorrendo) e qualche informazione su di te.

Se ad esempio cerchi lavoro come store manager in una compagnia di retail ed hai una buona esperienza, potresti scrivere una cosa del genere arricchendola con la tua personale esperienza ed in base alle tue personali competenze:

A highly motivated Store Manager with over 6 years of retail management experience. Experienced in all areas, including customer service, stock control, recruitment, training, disciplinary and staffing issues.

 

Key Skills - Fai un elenco delle principali abilità necessarie a svolgere il tuo lavoro, aiutati anche con le skills che chiede chi assume.

Già, perché spesso ci spremiamo tanto il cervello, quando alla fine chi assume ci dice esattamente cosa cerca e come.

Quindi se nell'annuncio è specificato che il selezionatore vuole qualcuno che ha, ad esempio, Visual Merchandising experience, non puoi omettere questa voce dal tuo cv.

Esempio:

  • Ability to plan the rota for 10 members of staff
  • Visual Merchandising
  • Problem solving
  • Resolving customers complaints

 

IT Skills: Specifica che tipo di conoscenze informatiche possiedi e se hai lavorato con programmi particolari.

 

Career Progression

Retail company, Milan

03/2010 - 10/2016

Fai un elenco delle tue principali responsabilità.

Parole semplici e chiare.

Ed esempio:

  • Managing and motivating staff to increase sales
  • Working on target set for the stores
  • Training new staff
  • Analysing sales figures

 

Education

In questa sezione puoi inserire tutto ciò che riguarda il tuo percorso formativo e che, ovviamente, ritieni sia pertinente al lavoro per il quale ti stai candidando.

 

Personal Interests oppure Hobbies&Interests

Di cosa sei appassionato? Ami lo sport e i viaggi?

Accennalo pure in questa sezione, ai recruiters piace sapere qualcosa in più su di te.

Ovviamente, dipende sempre dal tipo di azienda e/o professione.

In alcuni casi può anche non essere necessario, anzi controproducente.

Valuta sempre caso per caso.

 

Come fare un CV in inglese

 

Dopo aver visto un modello di curriculum in inglese, continuiamo dicendo che non serve includere l’autorizzazione al trattamento dei dati personali quando si applica per un lavoro all'estero, perciò non preoccuparti di trovare una traduzione adatta.

Questa formula di solito viene utilizzata solo per candidature sul territorio nazionale.

Se stai cercando lavori non di alto livello, il tuo curriculum vitae non dovrà necessariamente essere troppo lungo, basta anche una pagina, purché contenga tutte le informazioni necessarie a far capire che tipo di persona sei.

Non stringere però forzatamente tutte le informazioni in una sola facciata, piuttosto riempine due ma fai in modo che il cv sia bene organizzato e facile da leggere.

Se le tue esperienze lavorative si limitano all'Italia, ricordati che all'estero non hanno molta dimestichezza con le aziende del nostro Paese, pertanto potrebbe essere utile spiegare nel miglior modo possibile il tipo di azienda per la quale hai lavorato e di cosa ti sei occupato.

Contrariamente al cv italiano, in Inghilterra non è necessario allegare una fototessera (a meno che non venga specificato diversamente nell'annuncio di lavoro).

Scrivi sempre un curriculum mirato al tipo di lavoro per il quale stai applicando: ad esempio, se hai bisogno di lavorare part-time come addetto alle vendite e hai studiato design, per quanto tu sia  talentuoso non servirà consegnare il tuo cv stampato su carta costosissima e piegato come un origami (credimi, è successo).

Risparmia le energie per quando troverai l’azienda adatta.

Alcune aziende ti richiederanno una cover letter (lettera di presentazione), in cui dovrai fare una breve presentazione di te e spiegare la ragione che ti spinge ad inoltrare la candidatura.

La cover letter è un’aggiunta al tuo curriculum, non una sostituzione, e aiuta chi legge a fare una scrematura iniziale dei candidati.

Normalmente non è più lunga di una pagina in formato A4 e, se scritta bene, può davvero fare la differenza.

Per realizzare una lettera di presentazione efficace dovrai fare delle ricerche sull'azienda a cui stai per inviare il curriculum; alle aziende piace entrare in contatto con candidati che hanno fatto i compiti a casa e che mostrano, con le loro conoscenze, un interesse reale.

Ogni lettera deve essere diversa e personalizzata in base al tuo potenziale futuro datore di lavoro.

Sii breve ma efficace, utilizza parole che evidenziano la tua determinazione e voglia di lavorare e cerca di utilizzare anche tutte le parole chiave relative all'annuncio al quale stai rispondendo per fare in modo che chi ti leggerà possa notare una connessione tra te e il ruolo per cui ti stai candidando.

Ultima cosa, ma non meno importante, rileggi anche cento volte la lettera prima di inoltrarla e falla leggere anche ad un amico oppure ad un collega di lavoro che ti aiuti a trovare e correggere ogni possibile errore di forma e ortografia.

Lo stesso vale per il curriculum.

 

La traduzione di un curriculum in inglese

Come accennato precedentemente, è importante che il tuo CV sia scritto nella maniera migliore possibile, perciò evita le traduzioni grossolane.

Bensì, quando non sei sicuro di come tradurre in inglese la tua esperienza, utilizza Google nel modo più intelligente.

Cerca i templates o samples dei cv relativi al ruolo che ti interessa al fine di capire quali sono i vocaboli più utilizzati e più adatti.

Uno strumento utilissimo per apprendere bene i termini in lingua inglese è quello delle traduzioni con WordReference, un servizio online che traduce ogni singola parola riportando degli esempi su come viene utilizzata all'interno di una frase.

Aiutati con gli annunci di lavoro online, ripeti le parole chiave che utilizzano le aziende negli annunci, ed inseriscile nel tuo curriculum (con saggezza).

Cerca di familiarizzare con i termini specifici del settore che ti interessa, questo ti aiuterà ad arrivare preparato anche ad un eventuale colloquio di lavoro.

La ricerca di un lavoro è di per sé un lavoro che richiede tempo e pazienza.

Grazie a siti internet come ad esempio LinkedIn, è possibile ricercare persone con il nostro stesso percorso professionale per farci un’idea di come hanno impostato il loro CV online.

Ovviamente dobbiamo effettuare ricerche con parole chiave mirate, solo così possiamo trovare professionisti che lavorano già nel nostro settore e possiamo capire, guardando il loro CV, che tipo di percorso possiamo fare noi.

Questo non ci autorizza a copiare il curriculum altrui, ma può esserci di grande aiuto qualora fossimo alla ricerca di nuove idee per rendere il nostro il più accattivante possibile.

Il mercato del lavoro è sempre più competitivo, ma con la stesura di un buon curriculum aumentano sicuramente le possibilità di trovare il lavoro migliore per noi.

Se stai cercando lavoro presso un'azienda in cui si parla inglese o fuori dai confini nazionali ti consiglio anche la lettura di come fare un buon colloquio in lingua inglese.

Non mi resta che augurarti buona fortuna.

Articolo scritto da

Lascia un commento

*** La tua email non verrà pubblicata ***

Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy di ViaggIn

0 commenti

Privacy Policy