Passaporto vaccinale obbligatorio: cos’è e come funziona

  • Autore: Marco Valeri
  • Pubblicato il: 29-03-2021
  • Ultima modifica: 29-03-2021
  • Commenti: 0

 

Il Passaporto Vaccinale è un documento sanitario, conosciuto anche con il nome di Pass Covid o Passaporto Sanitario, che permette di controllare in tempo reale i dati sanitari di un soggetto, per capire se quest'ultimo si è sottoposto al vaccino sul Coronavirus o se è in possesso di un tampone con esito negativo sul COVID-19.

Da quando è scoppiata la pandemia mondiale legata al Coronavirus, il settore dei viaggi e dei trasporti ne ha risentito moltissimo.

Ad ogni modo, si è evidenziato di come nel mondo moderno sia una necessità spostarsi da un paese all'altro, una necessità che può essere di salute, di lavoro o di urgenza.

Per far fronte a questi bisogni, e forse anche per permettere al settore turistico di tornare a trainare quella parte dell'economia ferma ormai da troppo tempo, enti governativi e privati stanno lavorando giorno e notte per creare il Passaporto Vaccinale ideale.

Vediamo nei paragrafi che seguono di cosa si tratta e il progetto dell'Unione Europea e degli USA.

 

 

Passaporto vaccinale obbligatorio: cos'è?

 

Il Passaporto Vaccinale è un documento di viaggio obbligatorio, cartaceo o digitale, che vuole essere introdotto da alcuni paesi del mondo, con il fine di rendere i viaggi più sicuri e di ridurre le restrizioni per chi si sposta da un paese all'altro.

Ad oggi esistono diversi progetti governativi come la Digital Green Certificate dell'Unione Europea e il Passaporto Vaccinale degli USA.

Ormai è solo questione di settimane prima che questo documento sarà obbligatorio per chi si sposta in determinate aree del pianeta.

Dall'inizio della pandemia legata al Coronavirus si è molto parlato di un passaporto sanitario ma solo oggi i diversi Stati sembrano essere pronti alla sua attuazione.

Ma non sono solo gli enti governativi che stanno lavorando a questi progetti.

Infatti ci sono anche diverse organizzazioni internazionali e multinazionali private che stanno cercando di creare il proprio passaporto vaccinale, come:

Passaporto Vaccinale
Photo by visuals on Unsplash

 

Passaporto vaccinale: come funziona?

 

Nonostante i diversi progetti presenti a livello internazionale, il Passaporto Vaccinale ha sempre la stessa funzione, ovvero tramite la lettura di un codice QR permette di analizzare in tempo reale se il soggetto interessato si è sottoposto ad un vaccino per il Coronavirus o meno, così come se è in possesso di un tampone con esito negativo.

In pratica, il Passaporto Vaccinale si connette con le banche dati degli istituti sanitari per capire in tempo reale se la persona interessata può viaggiare o se è soggetta a determinate restrizioni.

Il Passaporto Vaccinale sarà sia in formato cartaceo che digitale, in entrambi i casi avrà il relativo codice QR che permetterà la lettura dei seguenti dati:

  • possesso di un vaccino sul Coronavirus;
  • possesso di un tampone con esito negativo;
  • se si ha avuto il COVID-19 e si è guariti.

Questo permetterà ai viaggiatori interessati di essere soggetti a restrizioni più o meno severe a seconda di quanto riportato dal proprio Passaporto Vaccinale.

Sebbene i progetti governativi e privati tendono ad avere le stessa logica legata al funzionamento, appare evidente che non esiste un progetto a livello mondiale, e che questo potrebbe mettere le persone che viaggiano nella condizione di dover avere più passaporti sanitari.

Un'altra ipotesi potrebbe essere che alcuni paesi riconoscano determinati documenti sanitari e permettano di varcare i propri confini con questi ultimi.

Infatti sia gli USA che l'Unione Europea stanno lavorando ad un proprio Passaporto Vaccinale.

Murales sul Coronavirus a Varsavia in Polonia
Photo by Adam Nieścioruk on Unsplash

 

Passaporto vaccinale dell'Unione Europea

 

Il Passaporto Vaccinale dell'Unione Europea prende nome di Digital Green Certificate ed è un progetto cartaceo o digitale che sarà pronto prima della prossima estate, così come dichiarato dalla Commissione Europea.

Conosciuto in Italia con il nome di Certificato Verde Digitale e più comunemente a livello internazionale con il nome di Pass Covid, si tratta di un documento obbligatorio di viaggio per chi viaggerà nel territorio dell'Unione Europea e nell'Area Schengen.

Il Digital Green Certificate sarà gratuito e verrà rilasciato sia a chi si è sottoposto al vaccino contro il Coronavirus, sia a chi non si è sottoposto a quest'ultimo.

Infatti la Commissione Europea ha evidenziato che non sarà un documento che ha il fine di discriminare chi si è vaccinato e chi non.

Ad ogni modo, vien da sé che le persone in possesso di un vaccino contro il Coronavirus saranno soggette a delle restrizioni diverse rispetto a chi non si è vaccinato.

Il Passaporto Vaccinale dell'Unione Europea riporterà i seguenti dati:

  • i certificati di vaccinazione;
  • i certificati dei test:
    • NNAT/RT-PCR;
    • test antigenico rapido.
  • certificati per le persone guarite dal COVID-19.
Simbolo dell'Euro a Francoforte in Germania
Photo by Tabrez Syed on Unsplash

 

Passaporto Vaccinale degli USA

 

Gli Stati Uniti d'America stanno lavorando ad un passaporto vaccinale di cui ancora, però, non si conosce la data ufficiale di rilascio.

Così come il progetto dell'Unione Europea, il Passaporto Vaccinale americano avrà una versione cartacea e una digitale.

Per quanto riguarda quella digitale, si tratterà di un'applicazione con un codice QR che permetterà di verificare in tempo reale i dati del soggetto interessato.

Il Passaporto Vaccinale degli USA conterrà i seguenti dati:

  • se il soggetto interessato si è vaccinato o meno;
  • se il soggetto interessato è in possesso di un tampone sul Coronavirus con esito negativo;
  • se il soggetto interessato ha avuto il COVID-19 ed è guarito da quest'ultimo.

Nell'articolo Vaccine Passports del Washington Post, emerge che il Governo Americano sta lavorando a questo progetto con la diretta supervisione del Dipartimento della Salute Americano che guida agenzie governative e private per la realizzazione di questo nuovo documento di viaggio.

Il Passaporto Sanitario Americano sarà gratuito in modo tale di essere accessibile a tutte le persone che hanno necessità di mettersi in viaggio.

Rimane difficile pensare a quale documento bisognerà utilizzare, o se saranno necessari più Passaporto Sanitari, dato i diversi progetti a cui enti governativi e privati stanno lavorando.

Articolo scritto da

Lascia un commento

*** La tua email non verrà pubblicata ***

Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy di ViaggIn

0 commenti

Privacy Policy