Viaggi low cost nel 2022: 9 idee per un viaggio economico

  • Autore: Marco Valeri
  • Pubblicato il: 25-10-2021
  • Ultima modifica: 02-12-2021
  • Commenti: 0

 

Viaggiare low cost è facile se sai come farlo e come organizzare un viaggio economico.

Da questo punto di vista internet ci mette a disposizione davvero tanti strumenti per organizzare un viaggio senza spendere tanto, con strumenti gratuiti e che ti permettono di avere una panoramica completa sui principali servizi.

Gli strumenti che internet mette oggi a disposizione danno la possibilità di organizzare viaggi con pochi e semplici passaggi, nonché di risparmiare per poterlo fare con alcune accortezze che andremo a vedere in questo articolo.

Ci sono davvero tanti modi per organizzare un viaggio economico.

Il segreto fondamentalmente è conoscerli.

Ho deciso di scrivere questo articolo dopo gli ultimi anni della mia vita, che sono stati circondati da piacevoli viaggi che hanno riempito le pagine di ViaggIn.

Ma non solo.

Vivendo all'estero mi capita spesso di dover trovare voli per tornare a casa.

Dopo anni passati in viaggio, ti posso dire che ci sono degli strumenti completamente gratuiti che ti danno la possibilità di comparare, pianificare ed organizzare il tuo viaggio in tutta tranquillità e sicurezza, come il primo servizio che vediamo nel prossimo paragrafo.

 

 

Viaggi low cost nel 2022

 

Come organizzare un viaggio economico? Ci sono diversi modi per organizzare un viaggio economico ed in questo paragrafo vediamo il principale.

Partiamo con uno strumento che permette di pianificare un viaggio fai da te risparmiando: le piattaforme per comparare costi e compagnie.

Secondo me si tratta del primo step di ogni viaggio, quello di capire il prezzo, come e con chi arrivare in un determinato luogo.

 

1 - Google Flights

Organizzare un viaggio da soli non è mai stato così semplice da quando ci sono questi strumenti e quello che per me è attualmente il migliore nel mercato è Google Flights per viaggiare.

Si tratta di una piattaforma creata dal gigante del web, un sistema che con facili e pochi passaggi ti aiuta a calcolare le spese e le tempistiche che ci sono dietro un viaggio.

Google Flights è veramente semplice da usare: si accede alla pagina (non c’è nemmeno bisogno di fare l’iscrizione), si seleziona una determinata meta, la data in cui si intende partire e la piattaforma fa una ricerca di pochi secondi dalla quale scaturisce una lunga lista di prezzi, compagnie aeree e orari in cui è possibile viaggiare.

A questo punto non ti rimane che scegliere costo e servizio, giocando al ribasso delle compagnie low cost ma anche di quelle di linea.

 

2 - Monitorare i prezzi del tuo viaggio

Le funzionalità di Google Flights non finiscono qui.

E' possibile anche monitorare i prezzi di una o più tratte.

Ad esempio, se sta programmando le prossime vacanze estive, potresti selezionare una o più date in cui partire e vedere, tramite il monitoraggio dei prezzi, se gli importi dei biglietti aerei aumentano o diminuiscono.

Selezionando l’opzione per monitorare il tuo viaggio, ad ogni variazione di costo la piattaforma di Google ti invierà una email indicando il nuovo importo del tuo viaggio.

Con questo sistema ti sarà possibile prenotare per la tratta in cui il prezzo diminuisce e scartare quella in cui l’importo finale aumenta.

 

3 - La mappa di Google Flights

Sulla pagina principale di Google Flights c'è una mappa che è un servizio davvero geniale.

Se selezioni questa mappa Google Flights seleziona la tua posizione (se la geolocalizzazione è aperta, altrimenti la puoi selezionare tu manualmente) e ti farà apparire in tempo reale un prezzo sopra ogni città e paese.

Bene, quel prezzo è il costo che spenderesti per andare in una località partendo dalla tua città nelle date selezionate.

Credimi, questo servizio ti darà davvero la possibilità di pianificare nuove idee di viaggio.

Cappadocia in Turchia
Photo by Daniela Cuevas on Unsplash

 

Idee per un viaggio economico

 

4 - Comparare le diverse mete

Altra grande funzionalità di Google Flights.

Questo strumento è quello della comparazione tra i diversi itinerari per scegliere il luogo in cui costa meno andare.

Ad esempio potresti comparare i voli tra Barcellona, Londra e Berlino per una determinata data scegliendo l’opzione con maggiori mete e optando per quella che economicamente ti conviene.

Se vuoi uscire dall'Europa fai una comparazione tra New York, San Francisco e Miami e poi acquistate il biglietto meno costoso.

Come organizzare un viaggio low cost? Google Flight è sicuramente un valido strumento se usato con una delle opzioni di cui sopra ma è un sito limitato ad i soli viaggi in aereo.

 

5 - Pianificare un itinerario di viaggio

Organizzare un viaggio a tappe e pianificare un itinerario è sempre un ottimo modo per godere appieno del posto in cui si va ed anche per poter risparmiare.

Se prima di partire ci si documenta sulla città, o sul paese in cui si va in visita, si può fare una vacanza piena, visitando tutti i punti che più interessano e restando lontani dai luoghi in cui vengono chieste cifre esagerate per ricevere beni o servizi che magari puoi tranquillamente avere altrove anche alla metà.

Nella sezione viaggi di ViaggIn trovi diversi luoghi in cui siamo stati fino ad oggi e che abbiamo avuto modo di raccontare, ti aiuteranno a pianificare al meglio il tuo prossimo viaggio.

 

6 - Prenotare in anticipo

Prenotare in anticipo è da sempre il modo migliore per spendere poco per viaggiare.

Molte persone sono scoraggiare dal farlo perché spesso non è facile prevedere quello che succederà da qui a poche settimane o mesi.

Tutto vero, ma devi sapere che molte compagnie, specialmente dopo la pandemia mondiale del Coronavirus che ha reso instabile tutto il settore del turismo, ti permettono di prenotare e di disdire anche a poche ore dal tuo viaggio.

Una di queste è Booking, un'azienda che ha l'opzione di prenotare un viaggio e di disdirlo a pochi giorni o ore senza alcuna penale.

Ma non solo.

Ho usato molto, ed uso tutt'ora, Booking perché è una di quelle compagnie permette di prenotare un viaggio ora ma di pagarlo una volta che si è arrivati a destinazione.

Sydney Opera House a Sydney in Australia
Photo by Ethan Ou on Unsplash

 

Idee per viaggiare low cost

 

7 - Scegliere la bassa stagione

Ci sono quei periodi dell’anno in cui tutti partono: estate e fine anno vanno per la maggiore ma anche durante le principali feste nazionali ci sono grandi masse in movimento.

Il mercato del turismo conosce molto bene le date in cui innalzare i prezzi.

Le vacanze estive nel mese di agosto, così come quelle di Natale, Capodanno e così via, sono quelle che ti faranno potenzialmente spendere di più.

Spesso succede che partire durante l’alta stagione implichi non solo spendere più del doppio dei soldi durante un normale periodo dell’anno, ma anche non riuscire a godersi a pieno ciò che un determinato posto ha da offrire.

Sei mai stato a Santa Teresa di Gallura ad agosto?

Se la risposta è sì sai perfettamente che è difficile trovare spazio per un ombrellone, per non parlare della fila: la fai se devi andare in spiaggia, se devi andare in bagno, al bar, per parcheggiare e per mangiare.

Quindi ti consiglio di prenotare durante la bassa stagione, periodi dell’anno in cui puoi andare a visitare i luoghi che più ti piacciono spendendo poco e godendoti una spiaggia che non è sovraffollata.

In questo modo non solo riuscirai a godervi di più il posto che scegli, ma nella maggior parte dei casi riuscirai a spendere anche meno della metà rispetto ai periodi dell’alta stagione.

“Si ma la neve o il caldo?”

Se questa è la domanda che ti stai ponendo ricordati che ci sono molti luoghi che offrono entrambi i fenomeni climatici durante la bassa stagione: pensa alla Sardegna a maggio, i prezzi non sono alle stelle ma è possibile fare il bagno, rilassarsi in spiaggia e girare per scoprire l’Isola senza imbattersi in file chilometriche.

Così come è possibile andare a fine gennaio o febbraio in molte località dove gli impianti sciistici sono ancora in funzione per via della presenza della neve.

Personalmente quello che amo dei viaggi durante la bassa stagione sono le visite alle principali capitali e città del mondo, momenti in cui riesci a visitare al meglio un posto spendendo poco ed evitando anche le grandi folle di turisti.

I periodi della bassa stagione sono quelli in cui ci si gode un posto tra prezzi contenuti e disponibilità di servizi, provare per credere.

 

8 - Controlla il prezzo nella compagnia ufficiale

Molti servizi che permettono di controllare, pianificare e prenotare un viaggio applicano dei costi aggiuntivi non indifferenti al tuo viaggio.

Questo è il motivo per cui in questo articolo ho deciso di parlare solo di Google Flights, perché è un servizio gratuito, che non applicata alcuna commissione al tuo viaggio e con il quale non abbiamo alcun tipo di commissione.

Ad ogni modo, se dovessi usare dei servizi diversi, ti consiglio sempre di fare una doppia verifica sul sito ufficiale della compagnia con cui viaggerai.

Ad esempio, con un servizio hai trovato un buon volo Alitalia per una destinazione esotica, prima di prenotare vai direttamente nel sito ufficiale di Alitalia e verifica che il prezzo sia lo stesso, scoprirai che molto probabilmente il tuo biglietto costa molto (ma molto) meno.

 

9 - Imparare ad adattarsi

Viaggiare richiede di adattarsi a diverse situazione: un clima diverso, persone che non parlano la tua stessa lingua, usanze, cibo e così via.

Il sapersi adattare è un altro punto che può farti spendere poco.

Ecco alcuni degli aspetti a cui ci si adatta (per mia esperienza personale senza grandi problemi) potendo così spendere poco:

  • utilizzare i mezzi pubblici e non mezzi di trasporto privati (dove possibile, s’intende);
  • adeguarsi alla cucina del posto e a mangiare senza spendere cifre esorbitanti (solitamente il cibo buono è quello più economico);
  • pernottare fuori dal centro di una città o dalle zone turistiche più gettonate;
  • utilizzare i servizi della sharing economy se necessario.

Adattarsi non significa fare un viaggio scadente, semplicemente ragionare per evitare di ritrovarsi quei conti salati che alcuni servizi legati al turismo ci presentano solo perché veniamo da fuori e non conosciamo troppo bene un posto.

Drome in Provenza in Francia
Photo by Léonard Cotte on Unsplash

Articolo scritto da

Lascia un commento

*** La tua email non verrà pubblicata ***

Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy di ViaggIn

0 commenti

Privacy Policy