Vivere a Dublino nel 2024: guida per trasferirsi

  • Autore: Marco Valeri
  • Pubblicato il: 16-04-2024
  • Ultima modifica: 03-05-2024
  • Commenti: 0

Vivere a Dublino nel 2024 significa trasferirsi nella capitale della Repubblica d’Irlanda, una piccola metropoli ricca di opportunità ma che non è per tutti.

Le politiche fiscali del Governo Irlandese hanno negli ultimi decenni attratto tantissime importanti compagnie in questa piccola città, facendola diventare un vero e proprio punto di riferimento per i cittadini di tutto il mondo.

 

Andare a vivere a Dublino nel 2024 significa quindi arrivare in un luogo ricco di potenzialità ma anche molto competitivo nel mercato del lavoro.

In questa nuova guida firmata ViaggIn andiamo a scoprire la città di Dublino in lungo ed in largo.

 

Ma prima di cominciare lascia che mi presenti.

Mi chiamo Marco Valeri, sono il fondatore di ViaggIn, nonché un web developer che lavora nella città di Londra.

Per lavoro, e per riempire le pagine virtuali di questo magazine, mi sono ritrovato spesso a viaggiare tra Londra e Dublino, ed oggi ho deciso di raccontarti quest’ultima città.

 

 

Vivere a Dublino nel 2024

 

 

Vivere a Dublino nel 2024 significa vivere in una città ricca di opportunità per chi è alla ricerca di un’esperienza di vita all’estero, così come per chi vuole fare un’esperienza lavorativa importante oltre i confini nazionali.

 

Capitale della Repubblica d’Irlanda, incantevole paese in cui siamo passati con ViaggIn e che ha dato vita alla guida dal titolo Vivere in Irlanda nel 2024, di cui Dublino è stata senza alcun dubbio la protagonista.

Per i cittadini dell’Unione Europea è facile varcare i confini irlandesi con un semplice documento di riconoscimento per poi mettersi a cercare un primo impiego.

Ma attenzione.

Se è vero che Dublino è una città che gode di una generosa offerta di lavoro, è anche vero che questa piccola metropoli è molto costosa e competitiva, quindi bisogna arrivare preparati, per evitare di avere problemi una volta che ci si è trasferiti o, peggio ancora, di fallire.

 

Trasferirsi a vivere all’estero è un passo importante, bello, che ti cambia completamente la vita, ma bisogna partire informati per far fronte a tutte le difficoltà che una scelta così coraggiosa comporta.

Questa è la missione di ViaggIn da diversi anni, aiutare le persone tenaci come te a partire informate.

Scopriamo nel paragrafo che segue i pro e i contro per trasferirsi in questa città.

La città di Dublino in Irlanda
Photo by Andrei Carina on Unsplash

 

Vivere a Dublino pro e contro

 

 

Quali sono gli aspetti positivi e negativi del vivere a Dublino? Ci sono dei pro e dei contro che incontrerai se deciderai di trasferirti a Dublino. Questi sono quelli che mi sono sentito di mettere ma si tratta di punti di vista piuttosto soggettivi.

Sentiti quindi libero di suggerirmi la tua opinione nei commenti così possiamo arricchire insieme questa sezione.

 

Vivere a Dublino pro:

Città vivace e multiculturale: Dublino è una città energica con una ricca storia e cultura. Offre una vasta gamma di attività, tra cui musei, teatri, pub, ristoranti e festival. La città è anche molto multiculturale, con persone provenienti da tutto il mondo.

 

Elevato numero di posti di lavoro: il tasso di disoccupazione a Dublino è relativamente basso, il che significa che ci sono molte opportunità per trovare un lavoro.

 

Salari competitivi: i salari a Dublino sono generalmente competitivi, soprattutto per i lavoratori qualificati.

 

Possibilità di carriera: Dublino offre molte opportunità di progredire nella propria carriera e sviluppare nuove competenze.

 

Ambiente lavorativo multiculturale: le aziende di Dublino sono spesso multinazionali e hanno una forza lavoro che proviene da ogni parte del mondo. Questo può essere un vantaggio per chi è alla ricerca di un ambiente di lavoro stimolante e diversificato.

 

Economia fiorente: Dublino ha un'economia forte e in crescita, con molte opportunità di lavoro in settori come l'informatica, i servizi finanziari e il turismo. La città è anche sede di molte aziende multinazionali.

 

Paesaggi mozzafiato: Dublino è situata in una splendida posizione, circondata da colline, montagne e mare. La città è facilmente raggiungibile da altre parti dell'Irlanda, rendendola un'ottima base per esplorare il paese.

 

Popolo amichevole: gli irlandesi sono noti per la loro ospitalità e gentilezza. È facile fare amicizie a Dublino e la gente del posto è sempre piuttosto ospitale.

 

Distanza con l’Italia: se la tua famiglia vive in Italia, è abbastanza facile poter tornare a casa in quanto con circa 3 o 4 ore di volo sei praticamente in tutta la Penisola.

 

Vivere a Dublino pro contro:

Costo della vita elevato: Dublino è una delle città più care d'Europa. L'affitto, il cibo e i trasporti possono essere molto costosi, soprattutto per chi proviene da paesi con un costo della vita più basso.

 

Mercato del lavoro competitivo: è importante notare che il mercato del lavoro di Dublino è competitivo, soprattutto per alcuni settori. È importante avere le giuste qualifiche e l'esperienza per trovare un lavoro in città.

 

Mercato immobiliare competitivo: trovare un posto dove vivere a Dublino può essere difficile e costoso. Il mercato immobiliare è molto competitivo e la domanda di alloggi supera l'offerta. Questa è senza alcun dubbio la prima grande difficoltà che dovrai affrontare se deciderai di andare a vivere a Dublino.

 

Sistema sanitario: il sistema sanitario a Dublino, così come in Irlanda in generale, è sottopressione, le file d’attesa sono spesso lunghe e può anche essere difficile trovare un medico di base. È infatti molto comune avere l’assistenza sanitaria privata in questa città.

 

Meteo variabile: il tempo a Dublino può essere variabile e spesso piovoso. Le estati sono generalmente fresche e umide, mentre gli inverni sono miti ma piovosi, sembra quasi che le stagioni non ci siano.

 

Problemi di traffico: Dublino ha un problema di traffico, soprattutto durante le ore di punta. I tempi di percorrenza possono essere lunghi, soprattutto se si vive fuori dal centro città.

 

È meglio vivere in Inghilterra o in Irlanda?

Dopo questi diversi viaggi tra Londra e Dublino, in molti mi hanno scritto per chiedermi se è meglio vivere in Inghilterra o Irlanda.

Ci sono tanti italiani a Dublino, così come a Londra.

Io personalmente preferisco la città di Londra, più grande, con molte più cose da fare e sinceramente con un clima molto più gentile, è vero che piove spesso anche qui ma le stagioni ci sono e si percepiscono.

Ad ogni modo, Dublino oggi è più facile da raggiungere perché non c’è bisogno di un visto come nel caso di Londra, quindi questo dà un chiaro punto a favore a quest’ultima.

Per capire meglio questo aspetto puoi fare un sopralluogo in entrambe le città e vedere con i tuoi occhi quella che ti piace di più.

Se vuoi conoscere meglio anche l'Inghilterra, ti potrebbe interessare il mio articolo dal titolo Vivere in Inghilterra.

Photo by Dimitry Anikin on Unsplash

 

Dove vivere a Dublino?

 

 

Scegliere il quartiere giusto in cui vivere a Dublino dipende da una serie di fattori, tra cui il tuo budget, stile di vita, esigenze lavorative e preferenze personali. Ad ogni modo, proviamo a capire in questo paragrafo le diverse zone in cui vivere a Dublino.

 

Partiamo mettendo nero su bianco alcuni aspetti da considerare.

Costo: l'affitto a Dublino varia considerevolmente da zona a zona. I quartieri centrali e più esclusivi tendono ad essere i più costosi, mentre le zone periferiche e meno popolari sono generalmente più economiche.

 

Mezzi di trasporto: se non hai l'auto, è importante scegliere un quartiere ben servito dai mezzi pubblici. Dublino ha una rete di autobus e tram efficiente, ma la frequenza delle corse può variare a seconda della zona.

Sotto questo punto di vista comunque posso dirti che la città è molto piccola ed è facile spostarsi a piedi, bisogna solo essere attrezzati per le giornate di pioggia che sono piuttosto frequenti.

 

Scuole: se hai figli, dovrai considerare la qualità delle scuole nella zona in cui vivi. Dublino offre una varietà di scuole pubbliche e private ma questa variano di quartiere in quartiere.

 

Sicurezza: la criminalità a Dublino è relativamente bassa, ma come in tutte le grandi città, è importante essere consapevoli di ciò che ti circonda e prendere precauzioni per stare al sicuro.

 

Atmosfera: Dublino offre una vasta gamma di quartieri, ognuno con la sua atmosfera unica. Alcune zone sono più vivaci e giovanili, mentre altre sono più tranquille e familiari.

 

Ecco alcuni quartieri consigliati a Dublino, a seconda delle tue esigenze.

Giovani professionisti:

  • Docklands: un quartiere moderno con grattacieli, ristoranti e bar alla moda.
  • South City Centre: un vivace quartiere con una vita notturna vivace e una buona offerta di negozi e ristoranti.
  • Stoneybatter: un quartiere alla moda con un'atmosfera bohémien e una caffetterie e pub accoglienti.

 

Famiglie:

  • Rathgar: un quartiere tranquillo e residenziale con buone scuole e parchi.
  • Clontarf: un quartiere costiero con una bella atmosfera e ampi spazi verdi.
  • Goatstown: un sobborgo ben collegato con un'atmosfera familiare e scuole di alta qualità.

 

Se hai un budget limitato:

  • Drimnagh: un quartiere in fase di riqualificazione con prezzi accessibili e buoni collegamenti con il centro città.
  • Ballyfermot: un quartiere storico con un senso di comunità e un costo della vita relativamente basso.
  • Inchicore: un sobborgo in crescita con una buona offerta di servizi e prezzi accessibili.

 

Questi sono solo alcuni suggerimenti, e il quartiere migliore per te dipenderà dalle tue specifiche esigenze e preferenze.

Ti consiglio di fare le tue ricerche ma soprattutto di visitare diversi quartieri prima di prendere una decisione.

La tua scelta sarà anche vincolata dalla difficoltà di trovare una casa in affitto, la richiesta a Dublino è molto più alta dell’offerta, quindi capita di doversi accontentare, soprattutto se si è appena arrivati e si necessità di un primo alloggio in cui stare.

Photo by Brian Kelly on Unsplash

 

Quanto costa vivere a Dublino?

 

 

Il costo della vita a Dublino è significativamente alto, soprattutto rispetto ad altre città europee. 

L'affitto, il cibo, i trasporti e le altre spese possono essere una sfida per chi si trasferisce in città per la prima volta.

 

Proviamo a fare qualche conto assieme nelle righe che seguono.

Affitto: l'affitto è la spesa più onerosa per la maggior parte delle persone che vivono a Dublino. 

Il prezzo medio di un monolocale nel centro città è di circa 2.000 euro al mese, mentre un appartamento con due camere da letto può costare fino a 3.000 euro al mese.

I prezzi possono essere più bassi nelle zone periferiche, ma comunque tendono ad essere alti rispetto agli standard europei.

 

Cibo: il cibo a Dublino è generalmente più costoso che in Italia. Una cena in un ristorante di fascia media può costare tra 20 e 30 euro a persona, mentre un pasto in un fast food può costare circa 10 euro. I generi alimentari al supermercato sono anche relativamente costosi, con prezzi mediamente più alti del 20% rispetto all'Italia.

 

Trasporti: il sistema di trasporti pubblici di Dublino è efficiente, ma può essere costoso. Un biglietto singolo per l'autobus o il tram costa 2,75 euro, mentre un pass mensile costa circa 100 euro. Se non hai l'auto, dovrai mettere in conto il costo dei trasporti pubblici nel tuo budget.

 

Altre spese: altre spese da tenere in considerazione includono bollette, tasse, assicurazione sanitaria e abbonamenti a palestre o altre attività. In media, una persona che vive da sola a Dublino può spendere tra 2.000 e 3.000 euro al mese, a seconda del suo stile di vita.

 

Tuttavia, è importante notare che il costo della vita a Dublino può variare molto a seconda del tuo stile di vita. Se sei disposto a vivere in un quartiere più piccolo, cucinare a casa e utilizzare i mezzi pubblici, puoi far scendere le tue spese in modo significativo. Al contrario, se vuoi vivere in un appartamento di lusso, mangiare fuori spesso e prendere taxi, le tue spese potrebbero essere molto più alte.

 

Stipendio minimo per lavorare a Dublino

 

 

Lo stipendio minimo nazionale in Irlanda è di 12,70 euro l'ora a partire da gennaio 2024.

 

Così come nel Regno Unito, il salario minimo a Dublino, conosciuto con il nome di minimum wage, è distribuito nel seguente modo:

  • Euro 12,70 l’ora per chi da dai 20 anni in su
  • Euro 11,43 l’ora per chi ha 19 anni
  • Euro 10,16 l’ora per chi ha 18 anni
  • Euro 8,89 l’ora per chi ha meno di 18 anni

 

È importante notare che il salario minimo è solo una retribuzione base e non include altri benefici come ferie pagate, malattia e congedo parentale. 

A questo punto di vista c’è da specificare che il salario medio a Dublino è significativamente superiore al minimo nazionale, con molti lavoratori che guadagnano tra i 25.000 e i 50.000 euro all'anno.

Se stai pensando di trasferirti a Dublino per lavoro, è importante fare le tue ricerche e capire il salario medio per la tua professione. Dovresti anche considerare il costo della vita a Dublino e assicurarti di guadagnare abbastanza per vivere comodamente.

Sotto questo punto di vista LinkedIn può aiutarti a trovare il tuo primo lavoro, così come a capire quando si guadagna a Dublino nel tuo settore specifico.

 

Documenti per vivere a Dublino

 

 

Quali sono i documenti per vivere a Dublino? I cittadini dell’Unione Europea, quindi anche i cittadini italiani, possono trasferirsi a Dublino con un semplice documento di riconoscimento, come la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto.

 

Sebbene sia possibile andare a vivere a Dublino con la carta d’identità valida per l'espatrio, ti consiglio vivamente di farti un passaporto in corso di validità, un documento che ti permette di essere riconosciuto più velocemente dalle autorità locali, così come un documento che ti permette di fare le pratiche burocratiche con più fluidità.

 

Quali sono i documenti per lavorare a Dublino:

Passaporto o Carta d'identità: la carta d'identità è sufficiente per i cittadini UE che soggiornano in Irlanda per meno di sei mesi. Per periodi più lunghi, è consigliabile il passaporto.

 

PPS Number (Personal Public Service Number): equivalente al codice fiscale italiano, il PPS è necessario per lavorare, aprire un conto bancario, accedere ai servizi sanitari e altro ancora. La richiesta si effettua online o presso gli uffici irlandesi.

 

Assicurazione sanitaria: se lavorate in Irlanda, l'iscrizione al sistema sanitario pubblico (HSE) è automatica. In caso contrario, è consigliabile un'assicurazione sanitaria privata.

 

Il PPS Number per Dublino può essere richiesto presso gli uffici del Social Welfare.

Se ti trasferisci a vivere all’estero, ricordati che devi anche regolarizzare la tua posizione con lo Stato Italiano, iscrivendoti all’AIRE, l'Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero.

 

Trasferirsi a Dublino: la mia opinione

 

 

Perché vivere a Dublino? La motivazione deve andare oltre alle opportunità di lavoro e alla possibile e maggiore ricchezza che puoi trovare un un posto, piuttosto che un altro.

 

Vivo all’estero da tanti anni ormai, posso dirti che conosco tutte le cose positive di questo genere di esperienza così come quelle più difficili.

Vivere all’estero è una cosa che mi ha cambiato la vita, ma ho anche vissuto lontano dalla mia famiglia per tanti anni, mi sono perso molte cose e anche se Londra è a circa tre ore di distanza in aereo da Roma, non è sempre facile organizzarsi per tornare in Italia.

Insomma, sei tu a trasferirti, non il tuo conto in banca.

 

Con questo non voglio assolutamente scoraggiarti ma voglio dirti perché vivere a Dublino nel 2024. Parti se hai una grande motivazione che ti spinge a farlo, sarà quest’ultima il faro che ti indicherà la giusta direzione durante le giornate difficili.

Quindi ti chiesto, cos’è che ti piace fare?

Qual è la tua reale ambizione di vita?

Cosa vuoi diventare?

Se il tuo sogno di vita si trova a Dublino allora è proprio arrivato il momento di partire.

Se, invece, si trova altrove, ora sai dov’è che devi andare.

 

Io lavoro nel settore dell’informatica, Londra, così come Dublino, sono due città che offrono tanto in questo campo.

Avevo un sogno e l’ho realizzato all’estero.

Ed è stato questo sogno che mi ha fatto andare avanti quando avevo problemi con l’inglese, quando sentivo la mancanza della famiglia e degli amici, quando le cose si sono fatte difficili.

Avere un obiettivo mi ha guidato e mi ha fatto resistere fino a realizzare quello che volevo dalla vita.

 

Se hai deciso di partire per Dublino fallo solo se è lì che si trova la tua ambizione di vita.

In caso contrario c’è un altro posto che ti sta aspettando, che sia il luogo in cui sei nato o oltre i confini nazionali.

 

Ti auguro il meglio.

A presto

Articolo scritto da

Lascia un commento

*** La tua email non verrà pubblicata ***

Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy di ViaggIn

0 commenti