Vivere in Irlanda nel 2024: guida per trasferirsi

  • Autore: Marco Valeri
  • Pubblicato il: 01-05-2024
  • Ultima modifica: 03-05-2024
  • Commenti: 0

Vivere in Irlanda nel 2024 è una valida opzione per chi sta pensando di trasferirsi all’estero per motivi di lavoro, studio, così come per i pensionati e le persone che sono alla ricerca di una nuova esperienza di vita.

Posso dirtelo, la Repubblica d'Irlanda è senza alcun dubbio un territorio ricco di opportunità ma anche un luogo non adatto a tutti.

Lungo le righe di questo articolo avrai modo di scoprire tutti i suoi lati positivi e negativi, starà a te poi capire se fa al caso tuo o meno.

 

Ma prima di cominciare lascia che mi presenti.

Mi chiamo Marco Valeri, sono un web developer che vive nella città di Londra, fondatore di ViaggIn, il magazine che stai leggendo.

Per lavoro, ed anche per riempire le pagine virtuali di ViaggIn, viaggio spesso, ed oggi voglio raccontarti tutto quello che so dell'Irlanda.

 

 

Vivere in Irlanda nel 2024

 

 

Vivere nella Repubblica d’Irlanda nel 2024 è senza alcun dubbio una scelta molto valida per chi sta pensando di fare un’esperienza di vita all’estero temporanea o permanente.

I motivi principali che ti possono aver spinto a considerare questa meta sono quelli legati al lavoro, allo studio o semplicemente sei alla ricerca di qualcosa di nuovo.

 

In questo territorio vigono i trattati dell’Unione Europea, così c’è una moneta a cui siamo tutti abituati, l’euro, nonché i cittadini italiani, e dell’UE in generale, possono varcare i suoi confini semplicemente con un documento di riconoscimento.

 

In questo 2024, il punto di forza dell’Irlanda è ancora la sua Capitale, destinazione ricca di potenzialità di cui abbiamo parlato in ViaggIn nell’articolo dedicato dal titolo Vivere a Dublino nel 2024. Quest’ultima è senza alcun dubbio il luogo principale per chi è alla ricerca di opportunità lavorative.

Grazie ad una politica fiscale che tende a ridurre la pressione fiscale, importanti aziende mondiali hanno la loro sede principale qui, come Google, Meta, Microsoft, Amazon, Apple e molte altre ancora.

 

A questo aspetto c’è da aggiungere che da quando il Regno Unito ha reso difficile l’ingresso nel suo territorio per via della Brexit, molti giovani e meno giovani hanno deciso di spingersi verso Dublino e l’Irlanda in generale.

 

Ma come ti dicevo, la repubblica d’Irlanda non è per tutti, ci sono degli aspetti positivi e negativi che devi considerare se vuoi vivere in questo territorio ed è quello di cui ti voglio parlare nel paragrafo che segue.

The Temple Bar di Dublino in Irlanda
Photo by Matheus Câmara da Silva on Unsplash

 

Vivere in Irlanda pro e contro

 

 

Scopriamo in questo paragrafo quelli che sono gli aspetti positivi e negativi del vivere in Irlanda.

 

Vivere in Irlanda pro

Forte economia: l'economia irlandese è in crescita e offre diverse opportunità di lavoro in settori come l'informatica, il farmaceutico e i servizi finanziari. Questo è senza alcun dubbio uno dei motivi principali che spingono persone provenienti da ogni parte del mondo a varcare i suoi confini.

Paese accogliente: l'Irlanda è rinomata per la sua calorosa ospitalità e la sua gente amichevole. È facile integrarsi nella comunità locale e stringere nuove amicizie.

Paesaggi mozzafiato: l'Irlanda vanta paesaggi naturali di una bellezza straordinaria, dai verdi campi ondulati alle coste frastagliate. Ci sono infinite opportunità per gli amanti dell'escursionismo, del ciclismo e di altre attività all'aria aperta.

Cultura ricca: la cultura irlandese è vivace e interessante, con una forte tradizione di musica, danza e letteratura.

Vicinanza con l’Italia: l’Irlanda è piuttosto vicina all’Italia o comunque ben collegata, è possibile prendere un volo dai principali aeroporti ed essere nella propria città Natale in poche ore.

 

Vivere in Irlanda contro

Costo della vita: il costo della vita in Irlanda, in particolare a Dublino, può essere piuttosto alto, soprattutto per quanto riguarda l'affitto e le utenze.

Clima incerto: il clima irlandese è generalmente mite, ma può essere piuttosto variabile e piovoso, soprattutto in inverno, questo è un aspetto a cui ci si deve abituare.

Sistema sanitario: il sistema sanitario irlandese offre assistenza sanitaria universale e gratuita a tutti i residenti. Mentre vanta punti di forza come l'accesso gratuito alle cure essenziali, negli ultimi anni ha dovuto affrontare sfide come lunghe liste d'attesa, sovraffollamento e carenza di personale. Il governo è impegnato a migliorare il sistema, ma la qualità dell'esperienza sanitaria può variare.

 

Meglio vivere in Inghilterra o in Irlanda

Dopo aver visto i lati positivi e negativi del vivere in Irlanda rispondo a questa domanda che mi è stata posta da tantissimi lettori sul profilo Twitter di ViaggIn.

L’Inghilterra e l’Irlanda sono due paesi piuttosto diversi ma che hanno in comune le loro capitali, rispettivamente due metropoli ricche di opportunità.

Vivo a Londra da tanti anni, cosa di cui ho parlato nel mio articolo Vivere in Inghilterra, sinceramente preferisco questa grande metropoli perché ci sono molte più cose da fare ogni giorno.

Ad ogni modo, oggi è molto più difficile trasferirsi a vivere nel Regno Unito dato che è richiesto un visto d’ingresso, quindi per i cittadini dell’Unione Europea, l’Irlanda e la sua capitale Dublino restano un’ottima alternativa.

In definitiva, se sei indeciso su questi due paesi, ti consiglio di visitare entrambi i paesi prima di decidere dove trasferirti a vivere.

La città di Dublino in Irlanda
Photo by Andrei Carina on Unsplash

 

Dove vivere in Irlanda

 

 

L'Irlanda, con i suoi paesaggi mozzafiato e la sua cultura vivace, offre una varietà di località in cui vivere, ognuna con caratteristiche uniche che la rendono adatta a esigenze e stili di vita differenti. La scelta del posto giusto in cui stabilirsi dipende da diversi fattori, tra cui priorità personali, carriera, budget e aspirazioni.

Proviamo ad approfondire questo discorso in questo paragrafo dedicato.

 

Dublino

La capitale irlandese pulsa di energia e opportunità. Qui si concentra la maggior parte delle multinazionali e delle start-up del paese, offrendo un terreno fertile per chi cerca una carriera dinamica nel settore informatico, farmaceutico o dei servizi finanziari. 

Dublino vanta inoltre una ricca scena culturale, con musei, teatri, pub storici e una vivace vita notturna. Tuttavia, questo dinamismo si traduce anche in un costo della vita decisamente più alto rispetto ad altre zone del paese, con prezzi di affitto e generi alimentari tra i più onerosi d'Europa.

 

Città più piccole

Se da un lato Dublino rappresenta il fulcro pulsante dell'economia irlandese, dall'altro centri più compatti come Cork, Galway e Limerick offrono un ritmo di vita più tranquillo e un'atmosfera più accogliente. Queste città, pur non eguagliando Dublino in termini di opportunità lavorative, vantano comunque un tessuto economico discretamente sviluppato, con industrie locali e una buona presenza di piccole e medie imprese. Inoltre, il costo della vita risulta decisamente più contenuto rispetto alla capitale, rendendo queste località più accessibili, soprattutto per le famiglie.

 

Zone rurali

Per gli amanti della natura e della tranquillità, l'Irlanda rurale rappresenta un vero paradiso. Villaggi pittoreschi e paesaggi incontaminati offrono un rifugio ideale da ritmi frenetici e stress cittadino. Tuttavia, è importante sottolineare che la vita nelle zone rurali irlandesi può essere isolante, con servizi e infrastrutture meno sviluppati rispetto ai centri urbani. Inoltre, le opportunità di lavoro tendono a scarseggiare, costringendo spesso a spostarsi per raggiungere i centri lavorativi più vicini.

Questa una panoramica sulle diverse città e zone in cui è possibile vivere a Dublino. Ad ogni modo, la scelta di una città piuttosto che di un’altra può variare in base ad altri fattori, proviamo a scoprirli insieme e fammi sapere se c’è qualcosa che pensi debba essere menzionato.

 

Vicinanza al lavoro o agli studi

Ridurre al minimo i tempi di spostamento è fondamentale per migliorare la qualità della vita e ottimizzare le proprie energie.

 

Costo dell'affitto

I prezzi delle case variano significativamente a seconda della località, con Dublino e le zone limitrofe che registrano i valori più alti.

 

Qualità delle scuole

Se hai figli, la presenza di istituti scolastici rinomati nella zona è un fattore da tenere in seria considerazione.

 

Trasporti

Valutare la disponibilità di mezzi pubblici efficienti e la necessità di possedere un'auto per gli spostamenti quotidiani.

 

Servizi offerti dalle amministrazioni locali

Alcune municipalità irlandesi offrono servizi e infrastrutture migliori di altre, in termini di gestione dei rifiuti, manutenzione delle strade, aree verdi e così via.

 

Dove vivere in Irlanda? Se sei alla ricerca di una carriera in importanti aziende internazionali, Dublino è sicuramente la città giusta per te. Se sei alla ricerca di una vita più tranquilla, puoi considerare città più piccole o le affascinanti campagne irlandesi.

Spero di averti fatto avere un’idea dei luoghi migliori in cui vivere in Irlanda. Per esperienza diretta posso dirti che un sopralluogo può maggiormente chiarirti le idee.

Esplorare diverse località e trascorrere del tempo in ognuna di esse è il modo migliore per immergersi nell'atmosfera e capire quale si adatta meglio al proprio stile di vita e alle proprie esigenze.

Photo by Dimitry Anikin on Unsplash

 

Lavorare in Irlanda: come organizzarsi?

 

 

Vediamo in questo paragrafo i lavori richiesti in Irlanda e come organizzarsi per trovare un primo impiego.

 

L'Irlanda, con la sua economia in crescita e un panorama lavorativo dinamico, offre interessanti opportunità di lavoro a professionisti qualificati in svariati settori. 

Vediamo quali sono i campi che offrono tante opportunità in questo 2024.

 

Tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT)

L'Irlanda è un punto di riferimento europeo per le multinazionali del settore tech, con una domanda in costante crescita per sviluppatori software, ingegneri informatici, analisti e professionisti della sicurezza informatica.

 

Settore farmaceutico

Grazie alla presenza di numerose aziende farmaceutiche di fama mondiale, il settore offre ottime opportunità per chimici, biologi, ricercatori e professionisti qualificati nell'ambito della produzione e del controllo qualità.

 

Servizi finanziari

Dublino, in particolare, è un importante centro finanziario europeo, con una domanda elevata di profili come analisti finanziari, addetti al rischio, trader e professionisti dei servizi bancari.

 

Turismo e ospitalità

L'industria del turismo rappresenta un pilastro dell'economia irlandese, con un bisogno costante di personale qualificato in alberghi, ristoranti, pub e attrazioni turistiche.

 

Costruzioni

Grazie al boom edilizio degli ultimi anni, il settore delle costruzioni è in forte espansione, con domanda di manodopera qualificata come carpentieri, elettricisti, idraulici e geometri.

 

Per trovare lavoro in Irlanda è fondamentale possedere le qualifiche e le competenze richieste, oltre ad un'ottima conoscenza della lingua inglese.

Da dove cominciare per trovare lavoro in Irlanda? Parti dal tuo curriculum, creane uno tutto in inglese, sarà il tuo biglietto da visita per i potenziali datori di lavoro.

 

Una volta che sei in possesso di un CV in inglese, fatti un profilo su LinkedIn e Indeed sempre in lingua inglese. Grazie a questi ultimi due motori di ricerca per il lavoro, i maggiori usati in Irlanda, potrai applicare per le diverse posizioni lavorative presenti sul mercato.

Photo by Rosie Kerr on Unsplash

 

Documenti per vivere in Irlanda

 

 

Per trasferirsi in Irlanda e vivere a Dublino o in altre città irlandesi, i cittadini italiani e dell’Unione Europea in generale hanno bisogno di:

  • Passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio
  • PPS Number
  • Iscrizione all’AIRE

 

Puoi trasferirti a vivere in Irlanda con la carta d’identità valida per l’espatrio ma se vuoi lavorare avrai bisogno di un passaporto, documento che ti permette di essere riconosciuto più facilmente dalle autorità locali e che ti mette nella condizione di fare tutte le pratiche burocratiche in modo fluido.

 

Il PPS Number (Personal Public Service Number) è l’equivalente al codice fiscale italiano, è necessario per lavorare, aprire un conto bancario, accedere ai servizi sanitari e per altre pratiche. Una volta arrivato in Irlanda lo puoi richiedere presso gli uffici del Social Welfare.

 

Infine, tutti gli italiani che si trasferiscono a vivere all’estero devono iscriversi all’AIRE, l’anagrafe dei cittadini italiani residenti all’estero.

Photo by Brian Kelly on Unsplash

 

Vivere in Irlanda da pensionato

 

 

Vivere in Irlanda da pensionati può essere un'esperienza molto gratificante e ricca di nuove opportunità.

Con una buona pianificazione, un atteggiamento positivo e una dose di spirito di avventura, l'Irlanda può diventare il luogo ideale per godersi una meritata pensione serena e appagante.

 

Ho conosciuto diversi pensionati che si sono trasferiti all’estero e la motivazione, al contrario di quello che si crede, non è mai di natura fiscale.

La voglia che spinge una persona fuori dai confini nazionali è quella di imbattersi in una nuova avventura, di fare qualcosa che non si è mai potuto fare prima per diverse ragioni.

Sicuramente i paesi con un gettito fiscale più basso fanno gola, ma le imposte da pagare sulla pensione non sono mai il motivo principale.

 

Ci si può trasferire in Irlanda con la pensione? Dipende dalla tua situazione.

Ci sono diversi trattati internazionali che permettono ai cittadini italiani e dell’Unione Europea di trasferirsi a vivere in altri paesi con la propria pensione senza essere soggetti alla doppia imposizione fiscale.

Ad ogni modo, la situazione varia di caso in caso, quindi prima di fare le valigie hai bisogno di recarti all’INPS e richiedere tutte le informazioni relative alla tua singola situazione.

 

Trasferirsi in Irlanda: la mia opinione

 

 

Perché vivere in Irlanda? La Repubblica d’Irlanda può essere il giusto paese in cui trasferirti se all’interno di esso puoi realizzare la tua ambizione di vita.

Vivo all’estero da tanti anni ormai e posso dirti che si tratta di un’esperienza di vita che può essere l’inizio di un sogno, così come di un incubo.

Sulla mia pelle ho scoperto a quante difficoltà vai incontro quando fai le valigie con un biglietto di sola andata fuori dai confini nazionali.

 

Quello che voglio dirti è che l’Irlanda è il paese giusto per te se al suo interno puoi realizzare la tua ambizione di vita.

Cos’è che vuoi veramente dalla tua vita?

Rispondi sinceramente a questa domanda.

Se quello che stai cercando si trova in Irlanda, allora è arrivato il momento di fare le valigie.

Al contrario, è il caso di rimanere dove sei oppure di spingerti in un altro luogo ancora, che sia in Italia o all’estero.

 

Vivere all'estero è un’esperienza bellissima, che ti cambierà la vita, che ti farà incontrare tantissime persone provenienti da ogni parte del mondo, ma devi partire con uno scopo importante, sarà quest’ultimo ad indicarti la strada quando le difficoltà si presenteranno.

 

A presto

Articolo scritto da

Lascia un commento

*** La tua email non verrà pubblicata ***

Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy di ViaggIn

0 commenti