Vivere in Scozia nel 2024: guida per trasferirsi

  • Autore:
  • Pubblicato il: 15-05-2024
  • Ultima modifica: 17-05-2024
  • Commenti: 0

Vivere in Scozia nel 2024 significa trasferirsi a vivere in un paese che offre molte opportunità se pensiamo alla città di Edimburgo, così come uno stile di vita tranquillo ed a contatto con la natura se pensiamo a tutte le sue incredibili aree verdi.

 

Mi chiamo Marco Valeri, sono un web developer che vive nel Regno Unito da tantissimi anni. Per lavoro, ed anche per riempire le pagine virtuali di ViaggIn, il magazine che stai leggendo, sono spesso in viaggio.

Dopo aver girato e conosciuto la Scozia in lungo ed in largo, dalla sua affascinante capitale Edimburgo fino ai territori più remoti nell’Isola di Skye, oggi te la voglio raccontare nei paragrafi che seguono.

 

 

Vivere in Scozia nel 2024

 

 

Vivere in Scozia nel 2024 significa vivere in un paese che offre uno stile di vita particolare, adatto a chi cerca il contatto con la natura se pensiamo a tutte le aree verdi, così come a chi cerca città ricche di stimoli se pensiamo all’affascinante Edimburgo.

 

La Scozia fa parte del Regno Unito, e come tale è uscita dall’Unione Europa a seguito di quel famoso referendum che prende nome di Brexit, il quale ha cambiato tante cose in questo territorio. Io ero già in UK durante quel referendum, e mi ricordo bene che la Scozia votò contro la Brexit, ovvero gli scozzesi volevano continuare a far parte dell’Unione Europea, ma poi le cose sono andate diversamente.

 

Come questa cosa c’entra con te e con il trasferirsi a vivere in Scozia nel 2024? Purtroppo, per via della Brexit, oggi i cittadini dell’Unione Europea, quindi anche quelli italiani inclusi, hanno bisogno di un visto di lavoro o di studio per trasferirsi stabilmente in questo paese.

 

Quindi è più difficile andare a vivere in Scozia ma non impossibile e nei paragrafi che seguono vediamo anche come ottenere un visto.

La Capitale della Scozia Edimburgo
Photo by Adam Wilson on Unsplash

 

Documenti per vivere in Scozia

 

 

Quali sono i documenti per vivere in Scozia? Per trasferirsi in Scozia per lavoro, studio o per aprire un’attività, c’è bisogno di:

  • passaporto in corso di validità
  • visto 
  • iscrizione all’AIRE

 

La situazione varia di caso in caso, ovvero in base alla tua cittadinanza e in base alla tua condizione. Ad ogni modo, in linea generale, i cittadini dell’Unione Europea, quindi anche i cittadini italiani, hanno bisogno di un visto per trasferirsi a vivere in questo paese.

 

Dato che la situazione varia di caso in caso, io ad esempio ho il Settled Status perché mi sono trasferito in UK prima della Brexit, quello che ti consiglio è di verificare la tua personale situazione nel sito ufficiale del Governo del Regno Unito nella sezione visti dove c’è un test online, gratuito e anonimo che in pochi e veloci passaggi ti spiega di che documenti hai bisogno per andare in questo paese.

 

In linea generale, chi si trasferisce in Scozia lo fa per lavoro o studio. In entrambi i casi puoi avere bisogno di un visto.

Quindi, come ottenere un visto per trasferirsi in Scozia? Parlando di lavoro, la prima cosa che devi fare è quella di trovare uno sponsor, ovvero un’azienda disposta ad assumerti.

Il modo migliore per trovare uno sponsrship è quello di farsi un curriculum in inglese. Una volta fatto quest’ultimo, puoi iscriverti a due ottime piattaforme per cercare lavoro in Scozia, quali:

 

Tramite queste ultime, devi cominciare ad applicare per le posizioni aperte nel tuo settore e trovare un’azienda che sia disposta ad assumerti.

Questo aspetto cambia le cose completamente, lascia che ti spieghi questo punto perché è davvero importante se vuoi trovare lavoro in Scozia.

Con le nuove leggi sull’immigrazioe del Governo del Regno Unito, le aziende sono prevalentemente alla ricerca di persone altamente qualificate o in cui c’è mancanza di manodopera.

Puoi fare leva su queste ultime due casistiche per trovare un visto per il Regno Unito, quindi per la Scozia inclusa.

Ad esempio, io lavoro nel settore dell’informatica e molte aziende offrono il visto in questo settore.

Lo stesso vale per il settore sanitario, personale qualificato dove c’è anche mancanza di manodopera.

 

Se vuoi capire meglio la situazione ti consiglio di leggere la sezione devi diversi visti per lavorare in Scozia e nel Regno Unito.

Nel prossimo paragrafo, invece, lascia che ti spieghi altri aspetti del lavoro in Scozia.

Photo by Craig McKay on Unsplash

 

Lavorare in Scozia

 

 

La Scozia offre un mercato del lavoro dinamico e diversificato, con una vasta gamma di opportunità per professionisti qualificati in settori.

Proviamo a fare il punto della situazione in questo paragrafo.

 

Tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT)

Il settore ICT è in forte crescita in Scozia, con una domanda di sviluppatori software, analisti di sistemi e professionisti IT qualificati.

 

Finanza

Edimburgo è un importante centro finanziario, sede di numerose banche, compagnie assicurative e società di investimento.

 

Turismo

L'industria del turismo è un pilastro fondamentale dell'economia scozzese, con opportunità lavorative in hotel, ristoranti, attrazioni turistiche e altro ancora.

 

Energia

La Scozia è all'avanguardia nel settore delle energie rinnovabili, con particolare attenzione all'energia eolica, marina e solare.

 

Pubblico

Il settore pubblico offre diverse opportunità lavorative nell'amministrazione locale, nella sanità pubblica e nell'istruzione.

 

Per lavorare in Scozia, i cittadini italiani e dell’Unione Europea in generale necessitano di:

  • Passaporto in corso di validità
  • Un visto per lavorare nel Regno Unito
  • Il National Insurance Number (NIN), un numero identificativo necessario per lavorare, pagare le tasse e accedere ai servizi pubblici.

 

Questo evidenzia un punto molto importante: non è più possibile partire per la Scozia, cercare lavoro in un pub e cominciare da lì.

Bisogna partire con un’azienda disposta ad assumerti.

 

Altra cosa molto importante.

Capita che diversi italiani mandano il curriculum alle aziende italiane in italiano. 

È una cosa che non funziona più e che in linea generale non funzionava nemmeno prima.

Hai bisogno di avere un curriculum in inglese se vuoi lavorare in questo paese.

Photo by ViaggIn

 

Vivere in Scozia pro e contro

 

 

La Scozia, con i suoi paesaggi mozzafiato, la sua ricca storia e cultura, e la sua gente accogliente, offre un fascino unico che attrae molti.

Ma c’è da dire anche che trasferirsi a vivere in Scozia non è per tutti.

Scopriamo allora in questo paragrafo quelli che sono gli aspetti positivi e negativi del vivere in questo paese.

 

Vivere in Scozia pro

Costo della vita accessibile: rispetto ad altre capitali europee, il costo della vita in Scozia è relativamente accessibile, soprattutto al di fuori delle grandi città.

Sistema sanitario efficiente: il National Health Service (NHS) offre assistenza sanitaria gratuita a tutti i residenti.

Sicurezza: la Scozia vanta uno dei tassi di criminalità più bassi d'Europa, offrendo un ambiente sicuro in cui vivere.

Opportunità di lavoro: diverse industrie, tra cui l'energia, il turismo, l'agricoltura e l'informatica, offrono opportunità di lavoro in Scozia.

Istruzione di qualità: il sistema scolastico scozzese è rinomato per la sua alta qualità, offrendo un'istruzione eccellente ai bambini e ai giovani.

Paesaggi naturali: montagne innevate, valli verdi, coste frastagliate e laghi cristallini creano un panorama spettacolare che lascia senza fiato.

Città storiche: Edimburgo, Glasgow, Aberdeen e altre città offrono un mix di architettura antica, musei affascinanti, eventi culturali e una vivace vita notturna.

Cultura vibrante: la Scozia vanta una ricca tradizione di musica, danza, letteratura e folklore, celebrati in festival e eventi durante tutto l'anno.

Popolo cordiale: gli scozzesi sono conosciuti per la loro ospitalità e calore, creando un'atmosfera accogliente e amichevole.

Natura selvaggia: la Scozia è un paradiso per gli amanti della natura, con ampie aree selvagge, sentieri escursionistici e percorsi ciclabili per esplorare.

 

Vivere in Scozia contro

Clima: il clima scozzese può essere imprevedibile, con frequenti piogge e vento, soprattutto nelle zone costiere occidentali.

Costo dell'affitto: nelle grandi città come Edimburgo e Glasgow, il costo dell'affitto può essere elevato, soprattutto per gli appartamenti in centro.

Trasporti: sebbene il sistema di trasporti pubblici sia efficiente, le auto sono spesso necessarie per spostarsi nelle zone rurali.

Mercato del lavoro: alcune aree della Scozia possono avere tassi di disoccupazione più alti rispetto alla media nazionale.

Photo by ViaggIn

 

Dove vivere in Scozia?

 

 

La Scozia offre una varietà di opzioni tra città, paesini e aperta campagna per chi desidera trasferirsi. 

Proviamo a vedere insieme alcune zone da considerare per vivere in Scozia.

 

Edimburgo 

La capitale della Scozia offre un mix di storia, cultura, vita notturna e paesaggi mozzafiato. Sicuramente si tratta del punto di riferimento per chi è alla ricerca di opportunità lavorative, nonché nell’ambito dello studio grazie alle sue rinomate università.

 

Glasgow

La città più grande della Scozia vanta una scena musicale vivace, una ricca storia industriale e un'atmosfera multiculturale.

 

Aberdeen

Centro del settore petrolifero e del gas, Aberdeen offre un'elevata qualità della vita e un'ampia gamma di servizi.

 

Highlands

Con le loro montagne, i laghi e i villaggi pittoreschi, le Highlands sono ideali per gli amanti della natura e per chi cerca una vita tranquilla.

 

Le isole della Scozia

Le isole scozzesi, come Skye, Mull e Islay, offrono paesaggi unici, una cultura gaelica e un ritmo di vita rilassato.

La scelta della zona ideale dipende da una serie di fattori.

Proviamo ad analizzarli uno per uno.

 

Stile di vita

Edimburgo, Glasgow e Aberdeen offrono una vita urbana vivace, con ampie opportunità di lavoro, cultura, svago e servizi.

Le città più piccole e i villaggi offrono un buon compromesso tra vita urbana e vita rurale, con un'atmosfera accogliente e un senso di comunità.

 

Costo della vita

Le grandi città come Edimburgo e Glasgow hanno un costo della vita più alto, soprattutto per quanto riguarda l'affitto.

Le zone rurali tendono ad avere un costo della vita più accessibile, soprattutto se ci si allontana dalle zone turistiche.

 

Lavoro

Le opportunità di lavoro sono concentrate nelle grandi città, soprattutto in settori come l'informatica, la finanza e il turismo.

Le zone rurali offrono opportunità in settori come l'agricoltura, la pesca e il turismo locale.

 

Trasporti

Le grandi città dispongono di una rete di trasporti pubblici ben sviluppata, con autobus, treni e metropolitana.

Le zone rurali possono avere trasporti pubblici limitati, rendendo l'auto un mezzo di trasporto necessario.

 

Famiglia

Le città offrono un'ampia gamma di scuole, servizi sanitari e attività per le famiglie.

Le zone rurali possono avere scuole e servizi più limitati, ma offrono un ambiente sicuro e a misura di bambino.

 

Scegliere la zona giusta in Scozia richiede una valutazione attenta delle proprie priorità e preferenze.

Considerando i fattori sopra menzionati e facendo ricerche approfondite sulle diverse aree, è possibile trovare il luogo ideale per vivere e godersi tutto ciò che la Scozia ha da offrire.

Photo by ViaggIn

 

Vivere in Scozia da pensionato

 

 

La Scozia offre un ambiente ideale per trascorrere gli anni della pensione ma ci sono diverse cose da sapere prima di fare le valigie.

Durante i miei viaggi ho incontrato diversi pensionati che si sono trasferiti a vivere all’estero e posso dirti che tutti avevano una storia da raccontare, non un motivo fiscale.

Mi spiego meglio.

Capita di pensare che i pensionati si trasferiscono a vivere all’estero per avere un minore gettito fiscale a carico ma non è così.

Sebbene quest’ultimo possa favorire alcuni paesi piuttosto che altri, i pensionati che si trasferiscono a vivere oltre confine sono alla ricerca di una nuova avventura di vita, magari di poter fare qualcosa che non hanno potuto fare fino ad oggi.

 

Nel 2024, la Scozia può essere una meta presa in considerazione dai pensionati dell’Unione Europea ma lasciami dire che forse non è la migliore opzione.

Per via delle nuove leggi sull’immigrazione, se un pensionato vuole trasferirsi a vivere in questo paese deve cercare di ottenere un visto d’ingresso, cosa piuttosto difficile per chi non lavora più.

 

Se, ad ogni modo, pensi che la Scozia sia il posto ideale per te, ricordati di consultare l’INPS prima di fare le valigie, per capire se puoi ricevere la pensione in un altro paese o se rischi di essere soggetto alla doppia imposizione fiscale.

Photo by Marina T Alamanou on Unsplash

 

Costo della vita in Scozia

 

 

Il costo della vita in Scozia varia considerevolmente a seconda di diversi fattori, tra cui la zona in cui si vive, lo stile di vita e le abitudini di consumo.

In generale, il costo della vita in Scozia è inferiore rispetto a quello di Londra e di altre grandi città europee.

 

Tuttavia, nelle grandi città come Edimburgo e Glasgow, il costo dell'affitto, in particolare per gli appartamenti in centro, può essere elevato.

Nelle zone rurali e nelle città più piccole, il costo della vita è generalmente più accessibile.

 

Proviamo a farci un’idea di quelle che sono le spese in questo 2024.

 

Costo per gli affitti

Edimburgo: un monolocale in centro città può costare tra le 600 e le 1.000 sterline al mese, mentre un appartamento con due camere da letto può costare tra le 1.200 e le 1.800 sterline al mese.

Glasgow: un monolocale in centro città può costare tra le 400 e le 800 sterline al mese, mentre un appartamento con due camere da letto può costare tra le 800 e le 1.400 sterline al mese.

Zone rurali: un monolocale può costare tra le 300 e le 500 sterline al mese, mentre un appartamento con due camere da letto può costare tra le 500 e le 800 sterline al mese.

 

Costo per la spesa

  • La spesa mensile per una persona è di circa 200-300 sterline
  • Un pasto in un ristorante parte dalle 20 sterline a salire
  • Un caffè costa tra le 2 e le 3 sterline

 

Trasporto pubblico

Abbonamento mensile per i mezzi pubblici varia tra le 20 e le 40 sterline (a seconda della città)

 

Bollette

  • Elettricità e gas le troviamo in una media tra le 60 e le 100 sterline al mese
  • Internet con una media tra le 20 e le 30 sterline al mese
Photo by ViaggIn

 

Vivere in Scozia dopo la Brexit

 

 

Vivere in Scozia dopo la Brexit significa vivere in un paese che è cambiato molto dopo la sua uscita dall’Unione Europea.

 

Vivendo nel Regno Unito di cui fa parte la Scozia, anche se in Inghilterra, posso dirti che la Brexit non è stata un grande affare per UK.

I prezzi sono aumentati un po’ ovunque, complice sicuramente le diverse crisi internazionali che hanno visto crescere l’inflazione in tutti i paesi Occidentali, ma complice anche il fatto che tutti i prodotti che vengono importati nel Regno Unito ora hanno un costo più elevato.

Questo fatto non ha giovato all’economia di questo territorio ma nonostante questo la Scozia continua ad essere un paese che ha delle grandi potenzialità, soprattutto se consideriamo la città di Edimburgo.

 

L’altro fattore negativo della Brexit per i cittadini dell’Unione Europea è quella legata ai visti d’ingresso. Prima era possibile arrivare in questo paese e cominciare dal primo lavoro che si trovava, ora c’è bisogno di un visto, ovvero di un’azienda disposta ad assumerti prima del tuo arrivo.

La stessa cosa si estende a chi vuole studiare, aprire un’attività o trasferirsi con la pensione.

 

Insomma, la Brexit ha reso tutto più difficile ma non impossibile. Come abbiamo visto ci sono dei modi per ottenere dei visti di ingresso.

Se la Scozia è quello che vuoi vedrai che troverai la tua opportunità.

Photo by ViaggIn

 

Come si vive in Scozia

 

 

Come si vive in Scozia? Vivere in Scozia varia di esperienza in esperienza. Ci sono persone che si trasferiscono a vivere in questo paese e se ne innamorano, ci sono altre che ci rimangono per brevi periodi per poi tornare a casa o spingersi oltre.

 

E tu?

 

Mi auguro di averti chiarito le idee con questo articolo ma lasciami condividere ancora un altro aspetto, quello più importante di questa guida sul vivere in Scozia.

Vivere all’estero è un passo che ti mette davanti a molte difficoltà, specialmente all’inizio.

Dovrai fare i conti con un paese in cui non si parla la tua lingua.

Dovrai imparare a muoverti in una società dove tutto funziona in modo diverso.

Dovrai farti dei nuovi amici, trovare una casa in cui vivere, aprire un conto in banca e sentirai la mancanza della tua famiglia e dei tuoi amici di sempre.

 

Vivo all’estero da tanti anni e tutti questi fattori mi hanno messo a dura prova. 

Quindi voglio condividere con te un aspetto molto importante, mi auguro lo porterai con te ovunque tu decida di andare.

Prima di metterti in viaggio fatti questa domanda:

Cosa voglio fare nella vita?

Rispondi sinceramente, punta in alto, ascolta il tuo cuore.

Una volta che hai deciso cosa vuoi fare devi solo capire qual è il posto migliore.

Bene, se la Scozia è il luogo in cui puoi realizzare questa tua ambizione di vita, è arrivato il momento di fare le valigie.

In caso contrario, che sia in Italia o da qualche altra parte nel mondo, ora sai dov’è che devi andare.

 

Ti auguro il meglio per questo nuovo capitolo della tua vita.

A presto

Articolo scritto da

Lascia un commento

*** La tua email non verrà pubblicata ***

Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy di ViaggIn

0 commenti